EVENTI

Madonna di Montalto
tradizionale offerta
del cero votivo

L’assessore Pippo isgrò, in rappresentanza del sindaco Giuseppe Buzzanca, a nome della città ha offerto alla Madonna un cero di 25 libbre, seguendo la tradizione istituita dal decreto del Senato messinese il primo marzo del 1745, in ringraziamento per l’intervento della Madonna durante la peste che colpì la città nel 1743.

Madonna di Montalto
tradizionale offerta
del cero votivo

Tradizionale offerta del cero votivo stamattina alla Madonna di Montalto. L’assessore Pippo isgrò, in rappresentanza del sindaco Giuseppe Buzzanca, a nome della città ha offerto alla Madonna un cero di 25 libbre, seguendo la tradizione istituita dal decreto del Senato messinese il primo marzo del 1745, in ringraziamento per l’intervento  della Madonna durante la peste che colpì la città nel 1743. L’intervento della Madonna di Montalto - apparsa come una “Dama Bianca” - valse a salvare la città dall’assedio dei Saraceni e degli Angioini durante la guerra del Vespro del 1282.  Il solenne  Pontificale in onore della protettrice speciale della città, è stato presieduto dall’arcivescovo di Messina Calogero La Piana. Subito dopo il rito religioso è seguito l’alzabandiera ed il tradizionale “volo della colomba”. Nel pomeriggio, dopo la messa, si è svolta la processione lungo le vie Dina e Clarenza, viale Principe Umberto, Grattoni, Rocca Guelfonia, delle Carceri, e Dina e Clarenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Incidente Amendolia, nessun malore

Incidente Amendolia, nessun malore

di Maurizio Licordari

Parla il sindaco "ferito" e accusa

Parla il sindaco "ferito" e accusa

di Salvatore De Maria

Falsi ciechi, guarda il video

Smascherati cinque falsi ciechi

di Maurizio Licordari