Switch Off

Al via il 15 giugno in città e sullo jonio

Venerdì si avvierà in Sicilia il passaggio dalla tecnologia televisiva analogica a quella digitale. In provincia di Messina il cosiddetto switch off riguarderà prima la fascia jonica e buona parte della città, e poi, a luglio, tutta quella tirrenica. Palazzo Zanca e l’Adiconsum hanno voluto mettere in guardia i messinesi sui possibili tranelli tecnologici di questo passaggio. Per chi avesse già un sistema digitale sarà necessario risintonizzare l’apparecchio. Per chi avesse un vecchio televiso

antenna

Anche la Sicilia è pronta per lo switch off. In italiano vuol dire che ci sarà lo spegnimento della rete analogica e l’avvio di quella digitale. Tutti i televisori che non hanno un decoder digitale incorporato- e non lo hanno tutti quelli delle vecchia generazione – non funzioneranno più. Ma attenzione non dovranno essere buttati via. Per la gran parte di questi apparecchi c’è la possibilità di acquistare un decoder con poche decine di euro ed inserirlo nella presa scart, risparmiando l’acquisto di un televisore nuovo.
Il passaggio dalla vecchia alla nuova tecnologia avverrà nella provincia di messina in due momenti distinti. L’intera fascia jonica e la gran parte del territorio messinese “switcheranno” venerdì prossimo. La fascia tirrenica invece passerà al digitale il 3 luglio e con essa quella parte di città che va da Tono sino a Ponte Gallo. Palazzo Zanca, con l’Adiconsum , ha preparato un vademecum per evitare che specie chi è meno introdotto nell’argomento tecnologico possa cadere in qualche tranello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400