GUSTO

Fiera regionale del salame dal 3 al 5 agosto

Fra stand, gusto e tradizione, la manifestazione si aprirà con la sfilata dei carretti siciliani

Fiera regionale del salame dal 3 al 5 agosto

Sant'Angelo di Brolo

Tutto pronto per la “19° Fiera regionale del Salame e dei prodotti tipici agroalimentari siciliani”, organizzata dal Comune di Sant’Angelo di Brolo e dall’Ufficio Suap, con il contributo della Regione Siciliana – Assessorato Attività Produttive, che si terrà da venerdì 3 a domenica 5 agosto nella splendida cornice del comune di San’Angelo di Brolo (ME), nel cuore dei Nebrodi. La Fiera è stata presentata stamane nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nei locali dell’amministrazione comunale, alla quale hanno partecipato il sindaco Basilio Caruso e il vicesindaco Tindaro Germanelli.

Protagonisti principali della Fiera saranno il Salame di Sant’Angelo, prodotto IGP conosciuto e apprezzato ormai a livello internazionale e il “bocconetto”, dolce tipico realizzato con un impasto di polpa di zucchina lunga candita, fatta macerare in botti di rovere e ricoperta di glassa di zucchero.La Sicilia – ha detto il sindaco Caruso, nel corso della conferenza stampa – deve imparare a valorizzare i suoi prodotti migliori, e il salame di Sant’Angelo è certamente uno di questi. La Fiera sarà un’ottima occasione per gustare una specialità apprezzata ormai a livello internazionale, e sono certo che i turisti che verranno qui, magari attratti dai tanti stand ricchi di bontà agroalimentari, resteranno sorpresi dalla nostra città che è un perfetto punto di equilibrio fra tradizione, mare e montagna: è immersa nella splendida vallata dei Monti Nebrodi ma allo stesso tempo è situata a pochi muniti dal meraviglioso mare della costa Tirrenica. Difficile trovare altrove tante ‘specialità siciliane’, tutte a portata di mano”.

La Fiera si aprirà venerdì 3 agosto alle 17 con una sfilata di Carretti siciliani per le vie della città. Il programma proseguirà fino alla mezzanotte fra stand espositivi, specialità agroalimentari e interventi di ospiti e autorità. Durante i giorni della Fiera (gli stand saranno aperti dalle 18 a mezzanotte) ci sarà spazio per musica, dibattiti, percorsi degustativi e spettacoli di artisti locali.Il salame di Sant’Angelo – ha aggiunto il sindaco Caruso - è un salame irriproducibile altrove: è il frutto di una stagionatura particolarissima dovuta al microclima della nostra vallata, e il suo gusto inimitabile è il risultato della lavorazione ‘a punta di coltello’ di tutte le parti nobili dei nostri suini. E’ un prodotto naturale senza conservati, una vera specialità”.

 In totale sono stati allestiti 50 stand di produttori provenienti da tutte le province siciliane, che esporranno alcune delle prelibatezze alimentari dell’isola: dalle “cuddureddi” di Delia al Pistacchio di Bronte, dalla provola di Basicò al caciocavallo ragusano, dalla birra artigianale di Sciacca al pecorino d.o.p. ragusano, dal miele di Sicilia al pregiato caffè tostato a legna dei Nebrodi, fino alle conserve e al migliore olio siciliano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi