Barcellona

“Wrong way”, quattro condanne
per lo spaccio nei locali notturni

Smerciavano droga nelle discoteche dalla zona tirrenica a Taormina. Pene più clementi rispetto alle richieste del sostituto della Dda D’Anna.

“Wrong way”, quattro condanne
per lo spaccio nei locali notturni

La condanna a 7 anni di reclusione per associazione finalizzata allo spaccio è stata inflitta ad Alfredo D’Amico. Decise, invece, due condannea 4 anni di reclusione e al pagamento di 20 mila euro ciascuno, per il solo reato di spaccio, per Antonino Cambria e Giovanni Grasso. Infine 6 anni e 8 mesi sono stati stabiliti per Angelo Testaverde, riconosciuto colpevole per il solo reato associativo. L’unica assoluzione, infine, è stata decisa per Giovanni Branciforte.
Si tratta di tutti giovani residenti
a Barcellona Pozzo di
Gotto.
Maggiori erano state le richieste
di condanna per tutti
gli imputati formulate dal sostituto
procuratore della Dda
Fabio D’Anna, che complessivamente
aveva chiesto pene
per un totale di 42 anni di reclusione.
Ieri, invece, la sentenza
è risultata meno afflittiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400