Pace

I cattivi odori arrivano dalla piattaforma

Inceneritore chiuso, “giallo” risolto. Ma c’è l’allarme carcasse. Ritardi nel conferimento per guasti ai mezzi I rifiuti sono rimasti così non raccolti per giorni.

Inceneritore Pace

Inceneritore di Pace chiuso ma rimangono insopportabili i cattivi odori che vengono avvertiti a Curcuraci o giù fino a mare, in base alle traiettorie del vento. L’impianto è sbarrato. É stato reso noto dall’Ato, ribadito da MessinAmbiente, testimoniato dalla nostra visita. «Il guasto a cui è stato fatto recentemente riferimento, quello “all’unica linea funzionante”, era riferito al 2011 – ha chiarito il commissario liquidiatore di MessinAmbiente, Armando Di Maria – La vasca è ormai svuotata, ogni attività cessata».
La conferma arriva dal commissario dell’Ato 3, Antonio Ruggeri: «Il contratto scaduto non è stato rinnovato». Ecco spiegato cosa è accadutonegli ultimi tre giorni, quando
questi fattori si sono materializzati contemporaneamente.
«Abbiamo avuto dei problemi
con la ditta privata a cui facciamo
riferimento – ha spiegato
Di Maria –. In virtù di alcuni
mezzi guasti sono rimasti rifiuti
in terra per alcuni giorni». A
ciò va appunto aggiunto che il
periodo non aiuta, considerato
che l’immondizia rimane sotto
il sole incrementando l’odore
nauseabondo. «Con un intervento
sprint nel fine settimana
abbiamo ristabilizzato il regolare
ciclo di sistema – ha aggiunto
il liquidatore –. Adesso
all’interno della piattoforma
c’è solo ciò che carichiamo per
conferire».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi