Palermo

Colpisce la moglie in testa con una forchetta, arrestato

Gli agenti delle volanti sono intervenuti in un appartamento all'Albergheria per sedare una rissa tra marito, moglie e figlio

Polizia Vittoria

La polizia ha arrestato un palermitano di 41 anni accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi. Gli agenti delle volanti sono intervenuti in un appartamento all'Albergheria per sedare una rissa tra marito, moglie e figlio.

Secondo la donna, l'uomo, proprio nell'ultimo anno, sarebbe diventato violento. Il coniuge, dopo aver intimato al figlio di uscire di casa, avrebbe cominciato ad inveire nei confronti della consorte, minacciandola ed insultandola. Poi presa una forchetta, e piegati tre dei quattro denti dell'utensile, avrebbe cominciato a colpire la donna alla testa; in suo soccorso sarebbe intervenuto il figlio di 21 anni.

Ne è nata una colluttazione, cominciata in casa e proseguita per strada; il padre avrebbe preso un grosso coltello da cucina lanciandolo contro il figlio, che è riuscito a scansarlo.


I tre sono stati trasportati in alcuni nosocomi cittadini: 10 prognosi per la madre, 30 per il figlio e 6 per il padre, portato in carcere al Pagliarelli.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi