Messina

Parcheggi policlinico, tolleranza zero

Da qualche tempo giungono lamentele per l'eccessiva severità dei controllori dei parcheggi al Policlinico. Un'auto lasciata fuori dalle strisce comporta il prelievo forzoso con il carro attrezzi e multe anche piuttosto salate con i disagi che ne conseguono.

Parcheggi policlinico, tolleranza zero

Il policlinico di Messina

Il fatto che da pochi giorni sia stato affidato definitivamente l'appalto alla nuova ditta che si occupa della gestione delle aree parcheggio e bus navetta all'interno del Policlinico non c'entra molto con le lamentale giunte alla nostra redazione a causa della troppa rigidità del servizio. Già perchè la linea è quella, spiegano dalla direzione del Policlinico, e non si accettano deroghe per evitare blocchi all'attività assistenziale. Il parcheggio, sostiene la direzione generale dell'azienda, è un servizio e non un diritto. Purtroppo ci sono molti cittadini indisciplinati che lasciano le auto dove non è consentito, vedi passaggi per le ambulanze bloccati e traffico caotico in un luogo di cura.

C'è un regolamento ben preciso che la ditta subentrante, che ha avuto l'affidamento per due anni prorogabili, deve osservare. Fermo restando che la direzione, in un sistema informatizzato, controlla, con un report a fine giornata, ogni sanzione applicata e soprattutto la regolarità del prelievo forzoso delle autovetture in sosta vietata. Ricordiamo che all'interno dell'area ospedaliera c'è una tolleranza di 15 minuti che non vengono calcolati e servono per gli accessi brevi. Le novità: si sta studiando il modo di installare dei pannelli di avviso “parcheggi liberi” all'ingresso, con l'indicazione dell'area in cui si trovano, in modo che se non è conveniente l'accesso si possa optare per l'utilizzo gratuito del bus navetta.

Perchè questo servizio sia attivato, si spera entro l'estate, bisognerà collocare dei sensori, già ordinati, in tutte le aree parcheggio cosicchè possa essere segnalato il tutto esaurito, fermo restando che si pagheranno sempre i 90 centesimi per ogni ora di sosta. Saranno realizzate aree dedicate per i dipendenti che pagheranno un abbonamento mensile e si sta anche studiando la possibilità di utilizzare un'area a valle, con accesso autonomo, nei pressi dell'Urp dove poter lasciare l'auto, massimo per mezz'ora, per il ritiro di referti, cartelle cliniche o per la prenotazione di esami. L'auspicio della direzione è anche quello che il comune possa individuare una o più spazi all'esterno da utilizzare esclusivamente per le auto degli utenti dell'ospedale con un servizio di bus navetta da e per il Policlinico, affinchè possa diminuire l'afflusso veicolare all'interno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi