Il futuro della Fiera

Domani il giorno decisivo

La Campionaria quasi certamente si farà dal 4 al 19 agosto. D’Amore attende l’emendamento all’Ars e la nomina di Venturi. Il presidente dell’Autorità portuale De Simone aspetta ma ha pronte le alternative.

Domani il giorno decisivo

L’entourage del commissario “in pectore” (la nomina arriverà a giorni, pare che l’assessore regionale Venturi abbia dato rassicurazioni in merito per un incarico di tre mesi), Fabio D’Amore, è convinto che la Campionaria si farà. Un ottimismo che sembra aver fatto breccia anche nel presidente dell’Autorità portuale AntoninoDe Simone, che ha deciso di concedere qualche altro giorno di tempo a D’Amore per la risposta definitiva. Il giorno giusto dovrebbe essere domani. A Palermo, infatti, è prevista la votazione
dell’emendamento che dovrebbe sbloccare i 550 mila euro utili a pagare gli arretrati che spettano ai dipendenti dell’ente. Nello stesso giorno Venturi potrebbe sbloccare la nomina di D’Amore, che proprio domani parteciperà ad un incontro convocato da De Simone per fare il punto della situazione e prendere una decisione, in un senso o nell’altro. «Ho sempre detto che la priorità la diamo all’Ente Fiera – ha ribadito ieri il neo presidente dell’Authority – ma ovviamente siamo pronti con l’eventuale alternativa, per la quale abbiamo già ricevuto quattro istanze».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi