Messina

Bimbo di 4 anni travolto da un’auto in retromarcia

E' successo nel cortile di un condominio a Giostra. E' ricoverato in gravissime condizioni al Policlinico universitario “Gaetano Martino”

Bimbo di 4 anni travolto da un’auto in retromarcia

È giallo sull’investimento di un bimbo di appena quattro anni, a quanto pare nel popoloso quartiere di Giostra. L’unica certezza, al momento, sono le sue condizioni di salute, in base al bollettino medico emesso dal Policlinico universitario “Gaetano Martino”.

Il piccolo paziente si trova al momento ricoverato in gravissime condizioni, nel reparto di Terapia intensiva pediatrica. Viene tenuto sotto stretta osservazione dal personale sanitario. Sotto sedativi e intubato, è in pericolo di vita e la prognosi è riservata. Era giunto al Pronto soccorso pediatrico del nosocomio di Gazzi intorno a mezzogiorno di ieri, in codice rosso. Ad un primo esame presentava ferite compatibili con uno schiacciamento. Infatti, ha riportato traumi toracico, addominale e renale. Sottoposto a verifiche strumentali, gli è stato riscontrato un pneumotorace. Quindi, un chirurgo ha applicato un drenaggio al bambino. E il suo stato di salute ben presto è peggiorato, visto l’insorgere di problemi di natura respiratoria

Ma cosa abbia determinato tutto ciò è ancora un mistero che gli uomini della polizia municipale stanno cercando di chiarire. A quanto pare, il bambino è stato investito da un’automobile che faceva retromarcia, all’interno di un condominio privato del rione di Giostra. Fino alla nottata di ieri, gli agenti hanno effettuato accertamenti. Sulla vicenda vige stretto riserbo. Non è ancora chiaro chi ha trasportato il piccolo al Policlinico universitario e chi ha avvisato la polizia municipale dell’accaduto. Con tutta probabilità, il bimbo è stato centrato da un veicolo in uno spazio condominiale, forse mentre stava giocando. E la polizia locale sarebbe stata informata di quanto verificatosi nella zona nord della città solo in un secondo momento.

Soltanto allora sono partite le indagini della Sezione infortunistica. Prezioso, a questo punto, il racconto dei familiari del paziente ricoverato al Policlinico “G. Martino”.

Un nuovo fatto di cronaca, quindi, sconvolge la città dello Stretto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi