Maltempo

Bombe d’acqua su Messina, torrenti in piena e seri disagi

Fognature in tilt, le zone di alcuni villaggi temporaneamente isolate

Bombe d’acqua su Messina, torrenti in piena e seri disagi

Sembra ottobre-novembre, altro che giugno. Il maltempo si è abbattuto per oltre 24 ore sulla città di Messina. Un’enorme quantità di pioggia, accompagnata da una raffica di tuoni e lampi, ha allagato le strade e trasformato i torrenti in fiumi in piena. Molte zone sono rimaste temporaneamente isolate, diverse auto trascinate dalla furia dell’acqua, anche se fino alla tarda sera di ieri fortunatamente non si sono registrate conseguenze ancora peggiori.

Viale della Libertà, nel tratto tra via Brasile e viale Giostra, è stato chiuso, visto che l’acqua che in serata aveva raggiunto il livello della cordolatura del tram.


Le segnalazioni più preoccupanti arrivano dalla Salita San Michele, da Tremonti, dalla Panoramica dello Stretto, dall’Annunziata Alta con il torrente minaccioso, da fiumara Guardia e da Paradiso. L’intera zona nord è stata particolarmente colpita mentre a sud le precipitazioni sono state meno intense, ma alcune zone sono rimaste al buio. Una vera e propria tromba marina si è verificata, a causa della forte instabilità, nel tardo pomeriggio, vicino al Pilone di Torre Faro.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi