Messina

Chiuso per cinque notti un tratto della Tangenziale

Il Cas si prepara alla fase dello smontaggio del viadotto. Si tratta di 3 km tra gli svincoli Boccetta e Giostra

Chiuso per cinque notti un tratto della Tangenziale

Cinque notti con la tangenziale “spezzata” in due. Per via di importantissimi lavori a cavallo del viadotto Ritiro e dello svincolo Giostra, il tratto di autostrada che in direzione Palermo, conduce da Boccetta fino a Giostra resterà chiuso al traffico e tutti mezzi dovranno transitare dalle vie del centro.

Lo ha comunicato il Consorzio autostrade che si prepara alla fase calda dello smontaggio del viadotto da mettere in sicurezza e i cui lavori sono iniziati oramai due anni fa.

Dalle 22 alle 6 del mattino dei giorni 14/15 giugno, 15/16 giugno, 16/17 giugno, 17/18 giugno e 18/19 giugno “al fine di consentire la prosecuzione delle fasi di lavorazioni connesse al varo dell’impalcato metallico della rampa “A”, sarà chiuso al traffico il tratto autostradale (circa 3 km/ direzione PA) compreso tra gli svincoli Boccetta e Giostra/Annunziata”.

In queste cinque notti, la prima quindi domani, auto e mezzi pesanti che arrivano da Messina Centro e sono diretti verso Palermo dovranno uscire obbligatoriamente al Boccetta, utilizzare la via Garibaldi o il viale della Libertà, svoltare sul viale Giostra e raggiungere, dopo un paio di chilometri l’ingresso autostradale omonimo e reimmettersi in tangenziale.

Otto ore di stop alla circolazione in quel tratto che spezzerà il traffico sulla direttrice Messina-Palermo.

Saranno posizionati diversi cartelli in città per indicare la strada più comoda per by passare lo stop, ma è fuori di dubbio che qualche disagio ci sarà per l’inconsueta mole di mezzi che si aggireranno nella notte per le vie del centro.

Di fatto sarà impercorribile anche lo svincolo in ingresso in tangenziale di Boccetta direzione Palermo, ed anche questo per tutte e 5 le notti dovrà essere ricordato agli automobilisti, già nelle aree vicine all’asse viario, non solo una volta arrivato nei pressi.

Ovviamente tutti i mezzi sbarcati dai traghetti nel periodo 22-6 di queste 5 notti, dovranno essere indirizzati, se diretti verso Palermo, sul viale Giostra per evitare che siano colti di sorpresa dalla chiusura del Boccetta.

La deviazione in città si rende necessaria per via dei lavori che riguarderanno la nuova uscita dello svincolo di Giostra. Dovranno essere posizionate le travi della rampa di una ottantina di metri che in questi mesi è stata costruita accanto all’attuale by pass.

Di fatto sostituirà il giunto provvisorio (il viadotto è agganciato allo svincolo con un sistema progettato per accelerare i lavori di messa in sicurezza del Ritiro) e costituirà la nuova uscita che arriverà un po’ prima dell’attuale.

Le pile (la parti verticali di questo ponte costruito ex novo) sono state completate qualche settimana fa. In queste notti saranno sistemate le sezioni orizzontali. Sopra le travi nasceranno gli impalcati.

Intanto ieri è stato completato il progetto per l’apertura anche dell’uscita del Giostra per chi proviene da Villafranca, l’ultima che manca. Occorreranno la scarificazione ed un nuovo tappetino d’asfalto in tutto quel tratto che da 5 anni è monocorsia. Entro un mese potrebbe essere tutto completato e il cuore dell’estate potrebbe trascorrere per i vacanzieri e per i messinesi che fanno la spola con la riviera tirrenica, con molti meno disagi delle ultime estati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi