CALCIO

Messina, ore d'attesa per il futuro

Già domani o al massimo nei primi giorni della prossima settimana dovrebbe essere resa nota la decisione del tecnico Modica di sedere sulla panchina del Messina anche nella prossima stagione. L'incontro di mercoledì scorso con il presidente Pietro Sciotto ha generato tra i due un clima di gelo perché l'allenatore non avrebbe avuto le risposte che si attendeva sulla conferma di qualche giocatore over. Ancora in alto mare l'accordo di collaborazione con il Città di Messina

Il Messina sceglie Giacomo Modica

Sciotto e Modica

Dalla fine del campionato è trascorso oltre un mese, un lasso di tempo in cui, all'interno del Messina, non si è registrato nessun passo in avanti e in nessun settore. Una fase di stallo ingiustificabile per una società che deve affrontare più situazioni: ripescaggio, allestimento della rosa, ritiro, stadi e marketing. L'incontro di mercoledì scorso tra l'allenatore Modica e il presidente Pietro Sciotto ha, peraltro, portato alla luce una spaccatura profonda su come comporre l'organico per la prossima stagione. Da un lato il tecnico, che dopo aver accettato le richieste economiche del patron, aveva chiesto garanzie sulla conferma dei migliori dello scorso torneo, dall'altro il presidente che, invece, pensava che tutto fosse solo una formalità, probabilmente sottovalutando l'aspetto che, invece, sta più a cuore al trainer di Mazara del Vallo. Una situazione paradossale, eppure basterebbe davvero poco per dare le necessarie garanzie e per tornare a costruire senza demolire. Gli accordi con i tesserati si possono stipulare dal primo luglio ma con quelli da confermare la prassi consolidata vuole che si estinguano i sospesi e si diano le garanzie per gli accordi futuri. Niente di sconvolgente, quindi, per chi dirige una società di calcio. L'incontro di mercoledì scorso potrebbe essere un punto di non ritorno che lascia aperto il campo a scenari anche inaspettati. In questi giorni sarebbe auspicabile un avvicinamento tra le parti, ma se così non fosse, occorrerà prendere decisioni, anche dolorose e forse rischiose, ma necessarie visto l'incombenza delle scadenze. Fase di stallo anche per la trattativa che dovrebbe portare all'interno dell'organigramma giallorosso, il presidente del Città di Messina, Maurizio Lo Re e il direttore generale Giovanni Cardullo. Anche in questo caso servirebbero risposte nette dopo i numerosi contatti dei giorni scorsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi