MESSINA

L'esercito degli scrutatori in attesa

Domani alle 11,30 a Palazzo Zanca sarà eseguito il sorteggio dei 1286 fortunati che saranno scelti su oltre 7000 candidati. Sempre domani sarà realizzata anche una lista di supplenti. Il Comune assume anche delle precauzioni per i presidenti che potrebbero non presentarsi al seggio

L'esercito degli scrutatori in attesa

La macchina organizzativa di Palazzo Zanca per le amministrative del 10 giugno è in piena attività. Nelle prossime ore si metteranno a punto due aspetti importanti legati agli scrutatori ed ai presidenti di seggio.

Domani, alle 11.30, nella Sala Falcone Borsellino, la Commissione Elettorale del Comune procederà alla nomina degli scrutatori, mediante estrazione a sorte.

Un esercito di ben 7000 persone ma solo 1286 saranno i prescelti dalla sorte per i 254 seggi cittadini con un compenso totale di 126 euro. . A ciascuna domanda è stato assegnato un numero progressivo. Saranno scelte delle cifre a caso che determineranno i candidati prescelti. Il computer oltre ai nominativi degli scrutatori stabilirà anche le sezioni in cui dovranno operare che saranno quelle più vicine al luogo di residenza.

E sempre domani sarà allestita una lista di scrutatori supplenti, che verranno chiamati se la notifica della nomina non andasse a buon fine. Diverso il caso dello scrutatore assente al momento della costituzione del seggio. A quel punto il presidente avrà il compito di sostituirlo con uno di quelli presenti nell’area del seggio.

E a proposito di presidenti il Comune di Messina ha inviato una richiesta agli iscritti all’Albo dei presidenti di seggio che non abbiano ricevuto la notifica del provvedimento di designazione dalla Corte di Appello, di manifestare la propria disponibilità ad assumere l'incarico entro e non oltre il 5 giugno. Bisognerà allegare un'autocertificazione ed indicare un recapito telefonico, da trasmettere all’indirizzo mail ufficiogabinetto@comune.messina.it o da consegnare direttamente al protocollo dell’Ufficio di Gabinetto del Sindaco, a Palazzo Zanca.

Una precauzione necessaria visto che alle politiche del 4 marzo il 40% dei presidenti designati non si è presentato al seggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi