MESSINA

Il M5S chiede il vincolo storico per lo stadio Celeste

"La struttura ha i 70 anni richiesti dalla legge - ha spiegato Francesco D'Uva, candidato M5S all'uninominale di Messina - nonché tutte le caratteristiche architettoniche ed urbanistiche necessarie per avanzare la richiesta. I vantaggi che ne deriverebbero sono poi innumerevoli".

Il M5S chiede il vincolo storico per lo stadio Celeste

"Abbiamo chiesto alla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di dichiarare il vincolo storico monumentale per lo Stadio Giovanni Celeste".

E' con enorme soddisfazione che i PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D'Uva, Valentina Zafarana e Antonio De Luca, annunciano l'avvenuta presentazione alla Soprintendenza BB.AA. della richiesta di valutazione d'interesse per la declaratoria di vincolo storico dello Stadio Celeste.

"La struttura ha i 70 anni richiesti dalla legge - ha spiegato Francesco D'Uva, candidato M5S all'uninominale di Messina - nonché tutte le caratteristiche architettoniche ed urbanistiche necessarie per avanzare la richiesta. I vantaggi che ne deriverebbero sono poi innumerevoli".

Tra questi rientrano le corsie preferenziali per finanziamenti a fondo perduto di interventi di recupero, la possibilità di organizzare eventi importanti quali una partita della nazionale italiana, la possibilità di utilizzare due stadi a norma di legge e giocarci in alternativa.

"Avremmo anche la possibilità - continua D'Uva - di mettere al riparo la struttura da speculatori che ne vorrebbero la dismissione e la relativa trasformazione in palazzi e centri commerciali. Questo Stadio, citato anche da grandi scrittori come Grisham, merita un futuro migliore che quello che appare sulle pagine di cronaca, dove il Celeste è ricordato soltanto per il suo stato di abbandono. E potete star certi che ci batteremo per questo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi