Giardini Naxos

Sequestrati 150 kg di pesce privo di tracciabilità

Pescespada ridotto  del 70% in 30 anni

Immagine d'archivio

Continuano le attività di controllo sulla filiera della pesca e al contrasto della pesca di frodo da parte dei militari della Squadra di Polizia Marittima della Guardia Costiera di Riposto. Sequestrati 150 chili di tonno rosso e pesce spada sottomisura e comunque pescati in tempi non consentiti. Il prodotto è stato sbarcato all’interno del Porto di Giardini Naxos (Messina) da un natante di piccole dimensioni che alla vista dei militari si dava alla fuga in mare aperto.

E’ stata fermata un’auto con due persone a bordo che all’interno del vano posteriore trasportava pesce spada e tonno rosso allo stato novello (sottomisura). Il prodotto ittico veniva posto sotto sequestro e ai due venivano elevate sanzioni per un totale di 24.000 euro. Il pesce è stato donato alle case famiglie e ad associazioni benefiche operanti in zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi