Confcommercio

Commercio, Messina e Reggio tra le città più in crisi

Commercio, Messina e Reggio tra le città più in crisi

La ricerca, che non ha preso in esame Roma, Milano e Napoli, perché considerate città policentriche, evidenzia che il calo dei negozi nelle periferie è più contenuto (-10,3%). Guardando alla ripartizione territoriale, emerge che al Sud c'è un vero e proprio boom del commercio ambulante (+26%): basti pensare che a Palermo le bancarelle sono quasi triplicate.

A pesare sui centri storici, oltre al ciclo economico e alle variabili socioeconomiche e demografiche, ci sono anche i canoni di locazione, che calano di più in periferia. Particolarmente difficile appare la situazione in città come Genova, Venezia, Reggio Calabria, Messina, Bari e Cagliari, mentre maggiore vitalità si registra nell’alta Lombardia, attorno a Firenze, a Trento, Siracusa e Matera.


In occasione della presentazione del rapporto, Confcommercio ha annunciato il progetto «Dare forma ai fondi: partiamo dalle
città», nell’ambito del quale si svolgeranno sperimentazioni concrete in collaborazione con l’Anci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi