MESSINA

Tremestieri, nella notte riaperto uno dei due approdi

L’emergenza tir dovrebbe rientrare gradualmente, entro giovedì o venerdì sarà fruibile anche l’altro scivolo

Tremestieri, nella notte riaperto uno dei due approdi

Ieri pomeriggio, alle 16,30, i rilievi sono stati effettuati dalla Capitaneria di porto, con i rappresentanti di Autorità portuale e Comet, l’azienda che gestisce i due approdi esistenti a Tremestieri. In quei 30 metri è stato riscontrato che c’è una profondità minima di 5 metri e mezzo e così in serata è arrivata la nuova ordinanza del comandante Nazzareno Laganà che dalle 23 di ieri ha consentito l’uso di uno scivolo.

Il programma dei lavori adesso prosegue con lo step due. Al ritmo di 4000 metri cubi di sabbia trasferiti al giorno, già domani mattina si potrebbe valutare l’apertura alternata dei due scivoli. Serviranno però 50 metri di apertura, sui 100 complessivi.

Per avere il porto completamente sgombro, invece, occorrerà attendere giovedì o venerdì, visto che in totale sono 22.000 i metri cubi di sedimenti che si sono infilati, con lo scirocco, nel porto. Già oggi, dunque, ma soprattutto domani, in centro città ci si accorgerà della riapertura, pur a metà, del porto. Le corse da e verso il continente, potranno essere una quarantina e questo dovrebbe eliminare il grosso dei Tir in città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Natalina tornava dal lavoro

Natalina tornava dal lavoro

di Salvatore De Maria