Messina

Cambio medico, presto online

Buone notizie per effettuare direttamente da casa le operazioni che tante file hanno causato negli uffici dell'azienda in via Capra. L'Asp ha già dato incarico ad una software house di predisporre quanto necessario perché almeno questa opzione si possa eseguire via internet.

esenzione ticket

La notizia è di quelle che fanno tirare un respiro di sollievo sia all'utenza che all'azienda Sanitaria. Sarà questione di pochi giorni e il servizio online, tanto auspicato per potere cambiare o scegliere il medico di famiglia e il pediatra di libera scelta, sarà una realtà. A fine gennaio l'Azienda Sanitaria Provinciale ha dato mandato a una software house che si occupa della produzione di sistemi operativi all'interno di un contratto Consip, di predisporre l'app perché a Messina e provincia si possa effettuare anche da casa questa operazione da tempo sperata. Il progetto rientra nell'informatizzazione che l'azienda sta portando avanti ma un input sostanziale è stato dato dalle lunghe code che si sono verificate soprattutto nei mesi estivi negli uffici di via Capra che tanto dissenso hanno causato tra la gente. E' stato fatto ricorso anche al Comune di Messina chiedendo all'assessore al decentramento e agli stessi quartieri la disponibilità di personale per dislocare il servizio nelle circoscrizioni. Su questo fronte però il tentativo sembra essere miseramente fallito, almeno fino al momento. La disponibilità riscontrata da molti comuni della provincia, come S.Teodoro, Cesarò, S.Teresa, Scaletta, non sembra sia stata replicata a Messina dove nel meccanismo della città tutto sembra più complicato. Intanto si è fatto ricorso ai sistemi virtuali e tra poco entrerà in funzione il nuovo servizio. Non tutte le richieste per cambiare o scegliere il medico di famiglia saranno possibili per una serie di motivi che vanno dall’accesso agli elenchi fino al controllo di determinata documentazione. Le operazioni on line del cambio medico non saranno consentite per quattro tipologie di utenti: i nuovo residenti; la prima scelta del medico di famiglia; la prima scelta del Pediatra; per gli stranieri comunitari ed extracomunitari e per i non residenti che devono scegliere il medico in via temporanea. Per gli altri semaforo verde che servirà soprattutto a smaltire le lunghe code che tanti disservizi hanno creato negli uffici vicino piazza Stazione. Un balzo di qualità che si spera possa far dimenticare agli utenti l'arcaico "metodo del sasso", che teneva fermi i bigliettini cartacei, per prenotare l'accesso agli sportelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Domani i funerali di Marta Danisi

Oggi i funerali di Marta Danisi

di Rosario Pasciuto