Messina

Migranti al Norimberga

Nuovo sbarco questa mattina in città. E' uno dei primi in assoluto del 2018, arriva in un periodo non troppo favorevole sul piano meteorologico. Circa 400 persone, per la maggior parte eritree, sono arrivate al molo messinese. Tra loro anche un centinaio di minori e diverse donne incinte.

migranti augusta

Una volta viaggiavano quasi solo durante la bella stagione. Ora, di stagioni per i viaggi della speranza non ne esistono più. E anche in questi giorni, in cui freddo e mareggiate hanno caratterizzato il clima dell'intera isola, capita di dover raccontare dell'ennesimo sbarco di migranti.
Stamattina in città ne sono arrivati poco più di 400 a bordo della nave Sea Watch 3, mezzo navale di una ong olandese che li ha salvati nel canale di Sicilia. Al molo Norimberga è stata attivata l'ormai rodata macchina dell'accoglienza coordinata dalla Prefettura con la polizia ma anche l'Asp per le prime visite mediche e ovviamente i volontari e le associazioni umanitarie, pronte a supportare soprattutto i molti minori che c'erano a bordo. Un centinaio, secondo le prime informazioni, ai quali vanno aggiunti anche una decina tra neonati o bambini molto piccoli. A bordo della Sea Watch anche una trentina di donne, alcune delle quali incinte. Buona parte dei migranti sbarcati è di origini eritree, ma ci sono anche persone provenienti da altre nazioni.
Dunque, nonostante le condizioni meteoclimatiche, neppure in questi mesi si fermano gli sbarchi di migranti. C'è stata, è evidente, una netta diminuzione, ma non uno stop vero.
Quello di oggi era uno dei primi sbarchi in assoluto di questo 2018.
Ed è facile ipotizzare che una volta trascorsi i mesi più freddi, ci sarà una nuova ondata di sbarchi, ben più frequenti rispetto a queste settimane in cui, comunque, non è facile trovare i giorni giusti per tentare la traversata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi