Messina

Sopralluogo di Sgarbi al palazzo del '700 abbattuto

Sopralluogo di Sgarbi al palazzo del '700 abbattuto

«Mi scuso con l’attuale soprintendente ai beni culturali, rileggendo meglio le carte sembra che l’abbattimento della facciata di questo edificio a Largo Avignone non fosse illegale. Non ci sono irregolarità, però quest’area deve essere rispettata e l’intervento deve essere fatto con intelligenza, mantenendo il decoro».

Lo dice  l'assessore regionale ai beni Culturali Vittorio Sgarbi oggi a Messina per vedere l’area dove di recente è stata abbattuta una facciata del '700. «Cercheremo - prosegue - di convincere i titolari della ditta a fare meno piani, conviene anche a loro
meglio fare un palazzo meno alto che affrontare anni di contenziosi». «Sono un antagonista delle città capitali della cultura, - aggiunge - oggi sono stato a Taormina dove ho annunciato la mia idea di fare della città del Centauro una mia ideale capitale non italiana bensì universale della cultura. Uniremo le iniziative che saranno fatte a Palermo capitale italiana 2018 della Cultura con Taormina che è già capitale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi