MESSINA

Accoltellò il collega in magazzino, condannato a un anno e 4 mesi

Il grave fatto di sangue nel punto vendita della ditta “Bernava” di Pistunina. Concesse le attenuanti e la sospensione della pena al 49enne Paolo Mazza

Accoltellò il collega in magazzino, condannato a un anno e 4 mesi

Una condanna mite, un anno e quattro mesi di reclusione. Rispetto alla pesante richiesta dell’accusa, che era di ben cinque anni e mezzo di reclusione. È la storia dell’accoltellamento dell’agosto scorso, sanguinoso epilogo di una lite avvenuta nel magazzino tra due colleghi in servizio nel punto vendita Bernava di Pistunina. Uno di loro, accecato dalla rabbia, il 49enne Paolo Mazza, all’improvviso impugnò un taglierino e accoltellò il collega, un messinese di 42 anni, M.P., finito poi al Policlinico. Mazza, che doveva rispondere di lesioni personali gravissime, è comparso ieri mattina davanti al gup Carmine De Rose ed è stato giudicato con le forme del rito abbreviato, quindi usufruendo dello “sconto di pena” di un terzo. Il gup De Rose gli ha inflitto un anno e quattro mesi di reclusione con le attenuanti generiche ritenute equivalenti rispetto alle aggravanti, e gli ha concesso il beneficio della sospensione della pena e della non menzione.

I particolari potete leggerli nell'edizione cartacea

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi