Messina

Ruderi abbattuti, spazio alla Torre

Infuria la polemica. Sorgeranno 22 piani, tre dei quali destinati a parcheggi

Ruderi abbattuti, spazio alla Torre

Sui social network e non solo l’abbattimento del rudere storico in via Cesare Battisti è diventato un vero e proprio caso. Tra lunedì e ieri una ruspa è entrata in azione partendo da via degli Orti, per intenderci l’arteria che “taglia” l’ingresso principale della Caserma Zuccarello. Moltissimi cittadini hanno palesato la loro indignazione per la distruzione del complesso risalente al ‘700, che ha resistito non solo al devastante terremoto del 1908 ma anche alle bombe della Seconda Guerra Mondiale.

Un esempio di architettura civile “fuori tempo” al centro però di un contenzioso risolto da un’ordinanza di demolizione del tribunale per il rischio di crollo imminente. Intervenendo, la ruspa ha “spazzato” i vecchi mattoni azzerando, al di là del transennamento di via degli Orti, quanto era stato costruito nei decenni. Ma di fatto si tratta dell’inizio dei lavori per la realizzazione della “Torre imperiale” che coincide con l’oggetto della già citata ordinanza sulla parte “ammalorata”.

La facciata “principale” che guarda a via Cesare Battisti “trattata” ieri con l’ausilio di un braccio meccanico per essere mantenuta in piedi, verrà salvaguardata. 

Leggi l'intero articolo nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi