Barcellona P. G.

Un’infinita emergenza idrica

Il problema esploso prima dell'estate rimane ancora irrisolto. Interessate le frazioni S. Paolo, Gala e Cannistrà, ma anche il centro cittadino

Un’infinita emergenza idrica

L’infinita emergenza idrica iniziata in estate continua a creare disagi soprattutto agli abitanti delle frazioni collinari, le più colpite di questo inizio d’anno sono San Paolo, Gala e Cannistrà. Una crisi idrica che alla vigilia di Capodanno ha interessato anche le zone del centro cittadino perché nel quartiere di Sant’Andrea si è verificato un guasto ad una pompa di sollevamento nei pressi del pozzo ubicato nelle vicinanze dell’omonima chiesetta, tanto che l’acqua è mancata persino nelle abitazioni di Calderà e Cicerata.

Una crisi che si è prolungata per tutta la notte di San Silvestro, soprattutto per le zone collinari dove la notte di San Silvestro è trascorsa con estremi disagi. La popolazione di San Paolo, ma anche di Cannistrà e Gala, è stremata per la mancanza di acqua dai rubinetti e protesta anche perché si dà priorità alle spese per soddisfare esigenze ritenute secondarie, non strettamente necessarie, e si trascurano le esigenze primarie come l’erogazione dell’acqua potabile nelle case dei cittadini.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi