MESSINA

Rifiuti, emergenza scongiurata

Prorogata al 15 dicembre l'autorizzazione regionale per conferire in discarica i rifiuti prodotti a Messina. I mezzi di Messinambiente oggi hanno effettuato ben 18 viaggi in discarica per recuperare il tempo perduto ieri quando hanno trovato chiusi in cancelli. Qualche piccola criticità che si conta di eliminare entro due tre giorni

Rifiuti, emergenza scongiurata

La nuova ordinanza è stata firmata solo nel tardo pomeriggio di ieri, ma adesso le attenzioni sono rivolte a far si che il complesso iter della raccolta e smaltimento dei rifiuti non si inceppi come in passato più volte è avvenuto. Con un viaggio a vuoto in discarica il rischio era concreto ma i vertici di Messinambiente, oggi tutti mobilitati, stanno predisponendo i servizi in modo che, nel giro di due tre giorni al massimo si ritorni alla normalità. E la normalità, negli ultimi mesi, significata, è rappresentata da una situazione quantomeno decorosa. Oggi quasi raddoppiati i viaggi in discarica dopo che ieri gli stessi mezzi erano rientrati in città con il carico dei rifiuti che i messinesi avevano prodotto il giorno prima. Circa 280 tonnellate. Si confida sulla giornata prefestiva odierna durante la quale, stando all'ordinanza sindacale, non è possibile gettare rifiuti nei cassonetti. Purtroppo, in più punti della città, conferma il direttore tecnico di Messinambiente Natale Cucè, si vedono anche oggi persone infischiarsene non solo del prefestivo ma anche dell'orario di conferimento. Tuttavia, Cucè è certo di recuperare il tempo perduto che ha provocato qualche sovraccarico di rifiuti in alcune zone della città, entro martedì prossimo. Ed a quel punto, saremo praticamente alla vigilia dell'inizio delle feste natalizie, periodo durante il quale, la produzione di rifiuti giornalieri è in aumento. Nella prossima settimana, due prefestivi a cavallo dell'Immacolata. Il rispetto delle regole da parte dei cittadini sarà decisivo sul mantenimento di un certo decoro. Alla base, però, resta il problema discarica che per il momento il neo presidente della Regione Nello Musumeci ha solo posticipato al 15 dicembre con un provvedimento d'urgenza. Così come urgente, adesso, è la soluzione da trovare entro quella data, altrimenti, i rifiuti richiamo di trovarli sotto l'albero di Natale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi