MESSINA

Natale a Piazza Cairoli

E' slittata a domani la riunione della commissione di vigilanza del comune che avrebbe dovuto analizzare il progetto di installazione del villaggio di Natale con grande ruota panoramica. Confcommercio è pronta a presentare tutta la documentazione. Ma serviranno anche dei carotaggi in piazza per capire la solidità del terreno nella zona in cui dovrebbe essere piazzata la ruota

Isola pedonale,  prove di dialogo

E' una corsa contro il tempo. Ed è proprio il tempo l'unico, potenziale ostacolo alla nascita del villaggio di Natale a Piazza Cairoli, con annessa grande ruota panoramica. Le condizioni perchè il progetto immaginato dalla Confcommercio vada in porto ci sono tutte, ciò che potrebbe non esserci è, appunto, il tempo per realizzarlo. Stamattina era in programma la riunione della commissione di vigilanza locali pubblico spettacolo. Doveva venirne fuori un primo parere, ma l'assenza di alcuni componenti, in particolare dei vigili del fuoco, non ha permesso all'ufficio di redigerlo. Mancava, comunque, la corposa documentazione richiesta, legata alla sicurezza, all'igiene e al rispetto di tutta una serie di specifiche normative.
Documentazione che i tecnici avrebbero già predisposto. Potrebbero presentarla già domani, e se tutto sarà in linea con i parametri, sempre domani potrebbe arrivare l'ok della commissione comunale. Abbastanza per dare il via ai lavori e provare a rendere reale un progetto che sin qui è un bel sogno fatto di disegni e rendering.
Il punto focale è legato al sottosuolo. Nella zona in cui dovrebbe sorgere la ruota, sono stati richiesti dei carotaggi nel terreno per verificare la solidità della base su cui questa struttura andrebbe a poggiarsi. Fondamentalmente, il vero scoglio da superare, oltre al tempo, è rappresentato proprio da questo aspetto tecnico. Se dovesse arrivare il primo ok della commissione, a questo seguirebbe quello “politico” affidato all'amministrazione. Una volta completata l'installazione, poi, dovrebbe essere ancora la commissione comunale a effettuare il sopralluogo decisivo e poi a trasferire le carte alla Questura che è chiamata a dare l'ok definitivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi