MESSINA

Niente fondi dalla Regione
Il Teatro rischia la chiusura!

Notizie allarmanti rilanciate dalla Fp-Cgil che ha incontrato la dirigente. Addirittura a Palermo starebbero decidendo di revocare anche il contributo

vittorio emanuele

Le risorse del “Furs” non saranno erogate ed è a rischio perfino il trasferimento del contributo annuale destinato all’Ente Teatro. Portano cattivissime notizie i rappresentanti della Funzione pubblica Cgil reduci dall’incontro avuto a Palermo con la dirigente generale del Dipartimento Turismo, sport e spettacolo della Regione siciliana Maria Cristina Stimolo. Notizie che, se confermate (nel senso che quanto dichiarato dalla dirigente coincide con la linea politica del presidente Musumeci e della sua Giunta ancora da insediare), dovrebbero suscitare il primo fronte di mobilitazione da parte della città di Messina.

«Abbiamo chiesto delucidazioni in merito all’erogazioone del Fondo unico regionale per lo spettacolo – affermano la segretaria della Fp-Cgil Sicilia Clara Crocè e la  coordinatrice della Funzione pubblica Messina Rosa Raffa –, la dirigente ha detto a chiare lettere che il fondo Furs non sarà erogato all'Ente Teatro ed ha altresì evidenziato che è addirittura a rischio anche  il trasferimento del contributo. Secondo quanto riferito dalla dottoressa Stimolo, infatti, il Teatro sembrerebbe non possedere alcun requisito per l'accesso al Furs». In ogni caso, prima di procedere all’eventuale erogazione della somma, la stessa dirigente chiederà un parere alla Corte dei Conti e, solo in caso di assenso, il fondo sarà destinato a Messina, ma con riserva di un possibile recupero. Da qui ovviamente il grido d’allarme del sindacato: «Il Teatro rischia la chiusura, con una gravissima perdita di doppia profilo: culturale e occupazionale, poiché gli unici a pagare le conseguenze più salate saranno le maestranze. La dirigente – insistono Crocè e Raffa – si è riservata un paio di giorni per studiare il caso Teatro di Messina, dichiarando di volersi rendere conto delle cause che hanno creato una crisi di tale portata che difficilmente, a bocce ferme, sembra poter essere superata»- La Fp-Cgil ha sollecitato la convocazione .di un tavolo di crisi  al Dipartimento regionale, che dovrebbe aver luogo a inizio dicembre. «In ogni caso – concludono le rappresentanti della Fp – chiediamo al presidente Musumeci e alla deputazione messinese di salvare il Teatro anche attraverso interventi legislativi».(l.d.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

105 assunzioni al "Piemonte"

105 assunzioni al "Piemonte"

di Marina Bottari