Messina

Estorsione all'ex datore di lavoro, due arresti

I carabinieri della stazione di Ganzirri hanno arrestato in flagranza due 25enni mentre tentavano di estorcere denaro all’ex datore di lavoro minacciando di farlo sanzionare dai ispettori dell’Inps.

Estorsione all'ex datore di lavoro, due arresti

I Carabinieri della Stazione di Ganzirri hanno arrestato due 25enni, colti in flagranza di reato. Tentavano di estorcere denaro all’ex datore di lavoro minacciando di farlo sanzionare dai ispettori dell’Inps. Un 50enne imprenditore di Messina che, tempo addietro, li aveva assunti nella propria attività commerciale.

I due giovani, concluso il rapporto lavorativo, hanno deciso di chiedergli 10mila euro minacciandolo di rilasciare delle false dichiarazioni a ispettori dell’Istituto nazionale di previdenza, che gli sarebbero costate sanzioni per 50.000 euro. L'imprenditore ha però chiesto l'intervento dei militari dell'Arma che lo hanno seguito nel momento in cui è andato a consegnare ai due estorsori due buste contenenti 6.000 euro complessivi.

A quel punto è scattato il blitz dei Carabinieri della Stazione di Ganzirri che erano appostati poco lontano. Hanno bloccato i due malviventi all’interno dell’abitacolo della propria autovettura, mentre erano intenti a contare il denaro appena ricevuto dalla vittima. Al termine dell’udienza di convalida, stamani in Tribunale di Messina, l’arresto dei due è stato convalidato ed è stata disposta per entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi