TAORMINA

Elipista salva

Inaugurata l’elipista a Bongiovanni

La Regione Sicilia, con provvedimento dell'assessorato regionale ai Beni Culturali, ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Taormina contro il provvedimento con il quale la Soprintendenza di Messina aveva intimato lo smontaggio dell'opera realizzata in occasione del G7. L'atto di annullamento dell'ordinanza della Soprintendenza di Messina è a firma della dirigente generale dell'assessorato regionale ai Beni Culturali, Maria Elena Vulpes, secondo cui "Non sono di competenza del Soprintendente di Messina le considerazioni di natura urbanistica ed il livello di tutela 1 del Piano Pesaggistico". Adesso si attende il parere del Cru, il Consiglio Regionale per l'Urbanistica, sulla variante richiesta dal Comune di Taormina al Prg, con la quale - in caso di parere positivo - si determinerebbe il passaggio da provvisoria a definitiva della destinazione d'uso per elipista dei terreni di contrada Bongiovanni dove sorge l'opera. La Soprintendenza aveva ritenuto l'elipista di Taormina "opera abusiva" e "non conforme urbanisticamente", ora il provvedimento della Volpes che ha dato ragione alla casa municipale taorminese

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi