sentenza

Condannato pedofilo a Messina

Un 76enne è stato condannato a 5 anni anni e mezzo di reclusione per violenza sessuale e detenzione di materiale pedopornografico.

Condannato pedofilo a Messina

Era riuscito a guadagnarsi la fiducia di un ragazzino d 11 anni. Poi lo aveva attirato in casa sua col pretesto di regalargli una canna da pesca. Ma quando sono rimasti soli l'uomo, un 76enne di Giampilieri Marina, lo ha accarezzato nelle parti intime. L'ennesima squallida vicenda di violenza su minore denunciata dal padre del ragazzo che si rivolse ai Carabinieri.
Ora il gup Maria Vermiglio ha condannato l’uomo infliggendogli la pena a cinque anni e mezzo di reclusione per violenza sessuale su minore e detenzione di materiale pedopornografico . L'anziano infatti custodiva in casa parecchi video, foto e immagini vari con protagonisti minori che è stato sequestrato dai Carabinieri.
I fatti risalgono al luglio dello scorso anno. Il ragazzino stava giocando nella piazza del villaggio insieme ad alcuni coetanei. Il 76enne lo avvicinò e con molta gentilezza gli disse di passare da casa perchè gli avrebbe voluto regalare una canna da pesca. L'undicenne accettò l'invitò ma quando si trovò in casa con il 76enne quest'ultimo iniziò ad accarezzarlo nelle parti intime. La vicenda si ripetè una seconda volta qualche giorno dopo. Il ragazzino tornò a casa turbato e raccontò tutto ai genitori. Il padre si precipitò dal vicino di casa chiedendo spiegazioni ma l'anziano negò tutto. A questo punto scattò la denuncia ai Carabinieri di Giampilieri che eseguirono la perquisizione domiciliare in casa dell'anziano scoprendo il materiale pedopornografico.
In seguito fu sentito anche il ragazzino che confermò l'intera vicenda durante l'incidente probatorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi