Messina

Rischio sismico, Messina fa scuola

Nella settimana della Giornata internazionale per la riduzione del rischio da disastri naturali, la Regione siciliana ha inviato a tutti gli uffici del Genio civile dell’isola per essere condivise, le disposizioni emanate a settembre dal Genio Civile di Messina finalizzate alla prevenzione del rischio sismico.

Rischio sismico e patrimonio monumentale

Leonardo Santoro

Le disposizioni applicative finalizzate alla prevenzione del rischio sismico emanate dal Genio civile di Messina sono state sottoposte alla condivisione di tutti gli uffici del genio civile della Sicilia per predisporre un documento unitario atto a regolare la materia su tutto il territorio regionale. L’ingegnere capo Leonardo Santoro le aveva presentate a Messina il 19 settembre scorso davanti a professionisti e operatori del settore.

Un lavoro svolto con dovizia di particolari che è piaciuto al direttore generale del dipartimento regionale tecnico in materia di normative sismiche e appalti Palizzolo, che ha inviato la direttiva messinese a tutti i geni civili della regione per estenderne i contenuti. Si tratta degli indirizzi applicativi delle norme tecniche in materia sismica, dell’obbligo da parte dei professionisti di presentazione dei calcoli statici per le opere minori e dell’istituzione dello sportello sisma bonus, l’agevolazione fiscale fino all’85% per chi effettua lavori di miglioramento statico.

L’adozione del provvedimento era nata dalla necessità di dare esecuzione a un recente pronunciamento della Corte di cassazione. Le direttive in esso contenute pur comportando un aggravio delle procedure per gli aspetti connessi alla produzione di una documentazione più dettagliata, garantiranno un incremento dei livelli di sicurezza del patrimonio edilizio esistente aumentando, in maniera significativa, il lavoro dei tecnici professionisti coinvolti.

In parole povere il lavoro che sarà svolto per migliorare le classi di rischio sismico degli edifici, e non solo, comporterà un indotto lavorativo, dai professionisti alla manodopera locale, che potrà dare un nuovo impulso economico al settore delle costruzioni. In pratica si punta a non aumentare le cubature ma a migliorare il patrimonio edilizio esistente.

"Il riconoscimento - ha affermato un soddisfatto ingegnere capo del Genio Civile Leonardo Santoro - rappresenta uno sprone per lavorare sempre meglio verso la prevenzione del rischio sismico". Apprezzamento verso il lavoro svolto a Messina è stato espresso dell’assessore regionale alle infrastrutture Luigi Bosco non solo per il provvedimento sulla prevenzione, ma anche per l’istituzione, negli uffici di via Aurelio Saffi, di un apposito sportello che garantirà il rilascio di autorizzazioni entro 24 ore. "Una modalità funzionale di avvicinamento dell’ufficio all’utenza - ha commentato Bosco - per contenere i disagi e rendere immediato l’accesso ai servizi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi