Messina

Sicurezza stradale, presto nuovi lavori

Allo studio del dipartimento mobilità una serie di provvedimenti per garantire la sicurezza stradale, soprattutto quella dei pedoni. Alcuni sono di prossima attuazione, altri legati all'approvazione del previsionale. Presto nuovi attraversamenti rialzati in via Garibaldi

Le "castellane" di via Garibaldi

Nei piani che stamani ci ha anticipato l'assessore Cacciola nuovi attraversamenti pedonali rialzati, simili a quelli che già sono stati collocati in via Garibaldi e in via Tommaso Cannizzaro. Altri ne saranno sistemati presto ma non in prossimità di impianti semaforici. I punti individuati sono quelli dove, in base ai dati rilevati con autovelox, vengono raggiunte altissime velocità e dove si sono già verificati gravissimi incidenti. Anche mortali. Dissuasori quindi in prossimità della Chiesa di S. Giuliano e del teatro Vittorio Emanuele. In via La Farina e sul viale Boccetta invece, saranno attivati i tabelloni che indicano gli attraversamenti pedonali. Un sistema per richiamare l'attenzione degli automobilisti in prossimità della strisce.

Legate all'approvazione del bilancio di previsione, le risorse per tre nuovi impianti semaforici in zone strategiche per agevolare delle manovre necessari per decongestionare il traffico su alcune arterie. Uno sullo svincolo di s. Filippo per agevolare l'entrata in autostrada ai mezzi provenienti dall'area di s. Lucia sopra contessa, oggi costretti a giungere sull'ex statale 114 per poi imboccare in salita l'asse di collegamento con la tangenziale. L'altro, per finalità simili, sul viale Giostra all'altezza con il viale aranci. Si porrebbe fine così, alle difficoltà che hanno gli automobilisti a dirigersi verso S. Michele dal momento che la rotatoria intitolata alle vittime della mafia non consente di dirigersi verso monte ai mezzi provenienti dalla via Palermo. Il terzo, infine, in via Catania, per consentirne l'attraversamento, all'altezza del Collereale. Sempre per aumentare la sicurezza stradale, sarà allungato di otto metri verso nord il cordolo appena collocato sul viale della libertà. Nei primi giorni infatti non si sono fatti attendere quelli che hanno eseguita una manovra azzardatissima per imboccare comunque il viale Trapani.

Un altro provvedimento che è invece allo studio e che l'amministrazione sta valutando insieme con l'università riguarda una rotatoria da realizzare sul viale Gazzi all'altezza dell'ingresso del Policlinico. Eliminando i semafori, ne guadagnerebbe anche la viabilità all'interno del nosocomio spesso in tilt nelle ore di punta quando molti mezzi si incolonnano per lasciare il polo ospedaliero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi