messina

Nuova vita alla villetta Quasimodo

La villetta Quasimodo sarà concessa in adozione collettiva. La prossima settimana la firma del protocollo d'intesa fra il comune e le associazioni che ne hanno fatto richiesta. La decisione presa oggi a palazzo Zanca, dov'è stato anche raggiunto un altro accordo fra gli assessori Ialacqua e Santisi

Filippini puliscono la villetta Quasimodo

L'accordo raggiunto oggi durante la conferenza dei servizi, sarà formalizzato mercoledì  4 ottobre e sarà immediatamente in vigore. Al Rotaract, agli Amici di Edy e altre due associazioni il Comune darà la possibilità, a titolo gratuito, di adottare la villetta Quasimodo in maniera collettiva e i loro iscritti dovranno occuparsi di aver cura dell'area e di organizzarvi attività culturali e ricreative. Per esempio il Rotaract ha presentato un progetto di riqualificazione dello spazio che prevede la pitturazione dei cancelli, la manutenzione ordinaria del verde e anche l'aggiunta di altre piantine, l'installazione di cestini per i rifiuti, la pulizia quotidiana (quella generale sarà sempre effettuata dagli uomini dell'Ato3 due volte alla settimana) e l'istallazione di giochi per bambini. Contestualmente saranno organizzati degli eventi che saranno illustrati la prossima settimana durante una conferenza stampa. Gli Amici di Edy, invece, si occuperanno delle aree da destinare  agli avventori con cagnolini al seguito. Contemporaneamente, stamattina, è stato anche raggiunto un altro accordo con l'assessore alle Politiche sociali, Nina Santisi, che ha annunciato la pubblicazione di un bando di pubblico interesse, affinchè, sempre all'interno della villetta Quasimodo, vengano avviate delle iniziative di integrazione e multiculturalità per i giovani migranti che sono soliti frequentarla e che, al momento, non possono fare altro che bivaccare. L'intenzione è quella di sensibilizzare i cittadini al coinvolgimento di questi ragazzi sfortunati nelle iniziative che si terranno in uno spazio pubblico che deve essere fruito da tutti  e per questo quindi diventare ospitale per tutti.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi