messina

Medico assenteista rischia licenziamento

Il professionista ora rischia il licenziamento come ha spiegato il direttore generale dell'Asp di Messina, Gaetano Sirna.

asp messina

“ In passato  erano stati scoperti altri casi di assenteismo sfociati in licenziamenti, ma mai così eclatanti. Attendiamo l'esito del processo, se dovessero essere accertati  i reati ipotizzati a carico della pediatra, sarà licenziata”. Non usa giri di parole il direttore generale dell'Asp di messina. Gaetano Sirna per commentare il caso della pediatra 59enne sospesa per dieci mesi dal servizio a seguito delle clamorose risultanze delle indagini compiute per mesi dalla Guardia di Finanza. Adesso, dopo la sospensione, toccherà all'Asp tutelarsi visto che ammonterebbe a 190.000 euro la somma che il medico avrebbe truffato in tre anni con una serie di artifizi che hanno dell'incredibile. E non è escluso che l'Asp possa costituirsi parte civile in un eventuale processo. Ma restano aperti gli interrogativi su come il medico possa averla fatta franca per tre anni falsificando documenti, registri e prospetti di presenze.
La dottoressa si occupava inizialmente di prevenzione scolastica e nella stagione 2015- 2016, a seguito di una disposizione di servizio, è stata assegnata all’ufficio vaccinazioni. Due incarichi che il professionista non avrebbe assolto. Inizialmente la pediatra avrebbe dovuto svolgere l' attività in cinque poliambulatori a S. Agata di Militello, Capo d’Orlando, S. Stefano di Camastra, Mistretta e Tortorici. In realtà pur risultando presente non si sarebbe presentata sui luoghi di lavoro. Per giustificare le assenze aveva elaborato uno stratagemma. Raccontava ai responsabili degli ambulatori che svolgeva, nelle scuole primarie della provincia, un’attività di prevenzione, sottoponendo a visita medica gli alunni. Attività mai effettuata nonostante la dottoressa avesse falsamente rendicontato all’Asp

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi