Mobilità scolastica

Tribunale annulla provvedimento Miur: docente torna a Messina

Era stata trasferita a Grosseto ma era stato violato il suo diritto di precedenza

Tribunale blocca trasferimento di due docenti

L'avvocato Giuseppe Minissale

Con l'ordinanza n. 62 dello scorso 31 agosto il Tribunale di Messina (giudice del lavoro la dottoressa Laura Romeo), dimostrando sensibilità e attenzione ai diritti di chi assiste un disabile quale unico referente ha annullato il trasferimento interprovinciale di una docente della scuola. La professoressa, assistita dall'avvocato Giuseppe Minissale, era stata destinata in un istituto di Grosseto, in violazione però del suo diritto di precedenza. Il Tribunale, accogliendo le tesi della difesa, ha dichiarato l'inderogabilità della norma speciale a tutela dei soggetti svantaggiati e di coloro che li assistono, illegittimamente negata dall'art. 13 del ccni mobilità 2017, annullando il trasferimento deciso dal Ministero della pubblica istruzione e ordinando, con decorrenza immediata, l'assegnazione alla sede di Messina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi