MESSINA

Acqua, lavori conclusi

L'operazione del ripristino della condotta in acciaio del Fiumefreddo al posto del by pass si è conclusa con 24 ore di anticipo e da questa mattina erogazione a regime in tutta la città a partire dalle 5

Acqua, mancano i soldi, ruspe ferme

 La prima operazione si è conclusa in anticipo, intorno alle 13 di ieri, e riguardava l'innesto del tratto danneggiato che, sulla collina di Calatabiano, era già stato approntato nei giorni scorsi. Consegnati i lavori da parte della ditta incaricata dall'Amam ad eseguirli, è iniziata la fase non meno importante per far giungere l'acqua nella rete comunale attraverso una condotta lunga una sessantina di chilometri. Riattivata la condotta da un metro di diametro al posto dei quattro tubi che per quasi due anni hanno costituito il by pass con il quale si è risolta la più lunga crisi idrica registrata a Messina, l'acqua che proviene dagli invasi del Fiumefreddo è stata immessa gradualmente. Le pompe di sollevamento sono state attivate una per volta dopo aver verificato la tenuta del tratto sostituito che ha richiesto diverse saldature per assemblare i vari componenti. Nel tardo pomeriggio, messa in funzione anche la seconda pompa di sollevamento, è stata distaccata la condotta dell'Alcantara che, attraverso un by azionato a Furci Siculo, ha garantito per diverse ore una portata di circa 250 litri al secondo. Per tutta la notte quindi l'acqua ha finito di riempire il serbatoio pilota di Montesanto, dal quale a sua volta, viene movimentata in tutti gli altri sparsi sul territorio comunale. Stamani quindi, a partire dalle 5, distribuzione aperta secondo gli orari standard del periodo. Certamente si registrerà una maggiore richiesta dalla zona nord che per 24 ore non è stata rifornita. Per effetto di ciò, come già verificatosi in precedenti occasioni, qualche disagio potrebbero continuare a subirlo i cittadini che risiedono nei villaggi collinari o agli ultimi piani di determinati edifici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Ecco i sei che progettavano un’altra Capaci

Ecco i sei che progettavano un’altra Capaci

di Francesco Celi - Leonardo Orlando