Messina

Studenti disabili, arrivano i ricorsi

Alcune famiglie si sono rivolte al tribunale contro la città metropolitana per i servizi non garantiti. Nessuna novità sull’affidamento degli assistenti alla comunicazione

Palazzo dei Leoni, presto un bar sotto i portici

«La città Metropolitana di Messina rimuova la discriminazione nei confronti degli studenti disabili delle scuole superiori, assicurando loro l’assistente all’autonomia e alla comunicazione». Lo ha richiesto al tribunale di Messina l’avvocato, Alessio Russo, che rappresenta alcune famiglie di studenti disabili di Barcellona, Pace del Mela, Patti, Capo d’Orlando, Taormina e Messina. Il legale ha presentato due ricorsi, su cui dovrà pronunciarsi il giudice monocratico, Milena Ancelluzzo, nell’udienza del prossimo 7 settembre. «Dato che per l’anno scolastico 2017/2018 non ci sono certezze sull’avvio del servizio – ha dichiarato l’avvocato Russo – abbiamo promosso ricorsi collettivi contro la Città Metropolitana di Messina».

Il legale, negli anni scorsi, ha seguito anche le vertenze sull’assistenza igienico-sanitaria ed il trasporto dei disabili, sulle quali si attendono notizie a breve. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi