Aci Castello

Pestato in discoteca, operato a Messina

Sono stati identificati dalla polizia di Stato di Catania e indagati per lesioni gravi un buttafuori e un ex dipendente di un noto locale di Aci Castello

Pestato in discoteca, operato a Messina

Sono stati identificati dalla polizia di Stato di Catania e indagati per lesioni gravi un buttafuori e un ex dipendente di una nota discoteca di Aci Castello che il 13 agosto scorso hanno aggredito un 23enne, ferendolo in maniera grave. La vittima, colpita con calci a torace, gambe e mandibola, ha perso i sensi e ha riportato un "trauma cranico con frattura di mandibola destra", guaribile in giorni 30 salvo complicazioni.

L'uomo è stato trasferito dall'ospedale Cannizzaro di Catania al centro di alta specializzazione maxillofaciale di Messina dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Secondo quanto emerso dalle indagini di personale del commissariato Borgo Ognina, il 23enne era stato allontanato dalla pista da ballo perché il suo modo di danzare non era gradito. Un buttafuori e un ex dipendente della discoteca hanno tentato di farlo uscire dal locale. Il giovane ha opposto resistenza e l'ex dipendente lo ha aggredito colpendolo con pugni e calci, continuando anche quando la vittima è caduta per terra, perdendo i sensi. A bloccarlo sono stati alcuni buttafuori della discoteca intervenuti in favore del 23enne, allontanando l'aggressore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi