MESSINA

Sparatoria a Ganzirri, fermato il responsabile

Si tratta proprio di Soussi Kaid Najm Arab già noto alle forze dell’ordine

Sparatoria a Ganzirri, fermato il responsabile

Travisato, in pieno giorno, a bordo di un motorino e in possesso di un’arma: questi gli elementi che i poliziotti delle Volanti, della Squadra Mobile e della Scientifica della Questura di Messina hanno raccolto qualche giorno fa durante un’ordinaria attività di controllo del territorio.
Lui sarebbe Soussi Kaid Najm Arab,  marocchino di trentacinque anni già noto alle forze dell'ordine e fermato dagli agenti; la vittima è un suo connazionale venditore ambulante di Ganzirri.

Erano le 11.30 circa quando un uomo con addosso un casco nero e degli occhiali scuri, di esile corporatura, in camicia bianca e pantaloncini, si è avvicinato al malcapitato esplodendogli un colpo di pistola che, solo per un caso fortuito, è andato a vuoto; poi l'uomo è fuggito a bordo di uno scooter di piccole dimensioni e di colore chiaro.


Un diverbio avuto il giorno prima con un altro connazionale, fratello del fermato, sarebbe la causa dell’agguato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi