MESSINA

Dà in escandescenze e distrugge auto

Con una spranga, proprio davanti alla caserma dell'arma in Via dei Mille, ha distrutto una Toyota Rav 4 di proprietà di un commerciante che opera nella stessa arteria

Dà in escandescenze e distrugge auto

I carabinieri hanno arrestato un giovane extracomunitario che nel primo pomeriggio del 15 agosto in via dei mille, con una spranga, proprio davanti alla caserma dell'arma ha distrutto una Toyota Rav 4 di proprietà di un commerciante che opera nella stessa via. Il ragazzo era ubriaco, pronunciava a squarciagola frasi incomprensibili e con la spranga di ferro prendeva a colpi la macchina (parabrezza sfondato, fiancate compromesse, specchietti in frantumi). I militari dell'Arma sono subito intervenuti ma il giovane aveva già sferrato diversi colpi all'autovettura. Gli hanno così puntato la pistola intimandogli di fermarsi, nel frattempo attorno alla scena si erano già radunate diverse persone, ma lui ha continuato minacciando i militari così: tanto non mi puoi sparare. E nonostante l'intenzione dei carabinieri sembrasse quella di mirare alle gambe, alla fine nessun colpo è stato sparato. Il giovane è stato disarmato con l'abilità dei militari ma non è stato semplice. Nella colluttazione il ragazzo è rimasto leggermente ferito, tanto che poi è stato accompagnato in ospedale. Oggi c'è il processo per direttissima. Purtroppo il proprietario della vettura non beneficerà di alcun risarcimento, poiché l'auto non aveva la copertura atti vandalici, né ovviamente l'arrestato sarà in grado di risarcire alcunché.( T.C.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi