messina

Stop alle carrozze con cavalli

La proposta dell'assessore Ialacqua dopo la morta di Oliver

Stop alle carrozze con cavalli

Stop alle carrozze coi cavalli. Dopo la triste vicenda del cavallo Oliver, morto sabato scorso dopo essere stramazzato al suolo in via Garibaldi, per l’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua sono due i passi da compiere con urgenza: da un lato, accurati accertamenti su autorizzazioni e condizioni degli animali utilizzati per portare a spasso i turisti; dall’altro, fermare in via preventiva questa pratica. Ialacqua ieri ha inviato una lettera all’ospedale veterinario, all’Asp e alla polizia municipale, chiedendo «l’accertamento delle cause della morte del cavallo, che si presume possa avere sofferto lo sforzo di trainare la carrozzella con i turisti in ore particolarmente calde anche se proprio nella giornata di sabato la città di Messina non veniva indicata tra le città a rischio, e di accertare le eventuali responsabilità di tale morte, che potrebbe configurare il reato di maltrattamento di animali». Ialacqua chiede una verifica «delle autorizzazioni da parte dei gestori del servizio», «controlli in merito alle condizioni di salute dei cavalli e se essi siano idonei per il traino delle carrozzelle per il trasporto dei turisti». E nell’attesa, propone «di sospendere tutte le autorizzazioni per veicoli con trazione animale e di valutare altresì la proposta, che a Roma in questi giorni ha raccolto migliaia di firme, di vietare anche nel comune di Messina il trasporto di persone a mezzo di carrozze trainate da animali». Ialacqua, oltre a ribadire quanto già messo nero su bianco in un comunicato (“Allerta caldo: possibili effetti negativi anche sulla salute degli animali”) il 3 agosto scorso, prima cioè del “caso Oliver”, cita l’ordinanza sindacale del 23 giugno 2017 del comune di Roma, che tutela, appunto, dai picchi di temperature estive i cavalli utilizzati per il traino delle tradizionali botticelle ma anche i cavalli utilizzati per manifestazioni ludiche. Un provvedimento che Ialacqua ha già trasmesso al dipartimento Ambiente e Sanità, «al fine di predisporre, nell’attesa dell’eventuale abolizione del trasporto con traino animale, un’ordinanza similare da emettere anche nella nostra città».

La denuncia

Il Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali ha depositato ieri mattina formale atto di denuncia nei confronti del vetturino e del sindaco di Messina, Renato Accorinti, per maltrattamento di animali aggravato dalla morte del cavallo. «Queste carrozze vanno fermate immediatamente – ha detto il presidente Enrico Rizzi –. Ho chiesto già un incontro al prefetto perché questa situazione, vista la vergognosa latitanza del Comune, venga fermata prima possibile».

Commenti all'articolo

  • giuso41

    16 Agosto 2017 - 07:07

    scade sempre piu nel ridicolo........che ci vogliono accurati accertamenti questo e vero...che si controllino le licenze........ma abolire ....neanche i megagalattici 5Stelle e l'inutile sindaca Raggi hanno potuto fermare "le botticelle" a Roma..........sono i turisti che le ricercano........

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi