gettonopoli

Il Tribunale corregge "3 anni a Gioveni e Scuderi"

Il giudice Silvana Grasso ha corretto il dispositivo della sentenza nel quale era stato scritto che la pena inflitta era di 3 mesi

Resta per tutti l’obbligo di firma

I consiglieri comunali Libero Gioveni e Nora Scuderi, imputati nel processo Gettonopoli, sono stati condannati a tre anni di reclusione per truffa e falso e non a tre mesi come erroneamente indicato nel dispositivo della sentenza. Lo precisa oggi il presidente della prima sezione penale del Tribunale, Silvana Grasso che lunedì sera alla lettura della sentenza effettivamente attribuì a Gioveni e Scuderi la condanna a tre anni di reclusione corrispondente al minimo edittàle per l'imputazione della quale i due sono ritenuti colpevoli.
L'errore -scrive il presidente della prima sezione penale del Tribunale- dipende da un mero refuso del computer.
Il giudice ha disposto la correzione dell'errore materiale contenuto nel dispositivo della sentenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi