BARCELLONA

La polizia stradale sequestra un'altra ambulanza

E' la terza nel giro di una settimana. Circolava senza assicurazione e revisione

polizia stradale

Gli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona P.G. , nell’ambito dei servizi specifici, sabato notte, hanno effettuato una mirata attività di prevenzione al fenomeno delle c.d. “ stragi del sabato sera”, in Milazzo e Patti in prossimità di locali pubblici ed in particolare a quelli della “movida Milazzese”.
Ottimi i risultati raggiunti con numerose sanzioni elevate per svariate violazioni al codice della strada. Il dato più significativo è che sono state ritirate 5 patenti di guida poiché i conducenti sono risultati positivi all’alcool test . In particolare, le persone a cui sono state ritirate le patenti erano alla guida di autovetture in condizioni psicofisiche alterate così come accertato a seguito di controlli per il tramite della apparecchiature tecniche ( etilometro ) in uso al personale della Polizia Stradale. Quattro di essi, atteso che il tasso alcolemico era superiore ai limiti per i quali è prevista la sanzione amministrativa, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebrezza.
Nella medesima operazione, sono state elevate numerose sanzioni amministrative e sequestrati una decina di mezzi ( autovetture e ciclomotori ) privi di copertura assicurativa e ritirate delle carte di circolazione in quanto i mezzi non erano stati sottoposti a regolare revisione. Si è proceduto anche al controllo di un mezzo di soccorso in Patti ed è emerso che un’ambulanza circolava, con personale a bordo, priva di copertura assicurativa, per tali motivi il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo.
L’Attività condotta dagli Agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Barcellona P.G. , che per l’occasione ha visto l’impiego di diverse pattuglie , ha interessato i centri di Milazzo e di Patti in occasione di eventi musicali di vario genere ed anche presso locali pubblici e si è conclusa domenica mattina.
Infine è stato anche individuato un cittadino marocchino che, nonostante colpito da provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Messina nel 2015, si trovava irregolarmente sul territorio Italiano. Lo straniero, una volta identificato poiché privo di documenti di riconoscimento, è stato deferito all’autorità Giudiziaria
per l’inottemperanza e munito di ulteriore provvedimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Cairoli, non solo la ruota

Cairoli, non solo la ruota

di Domenico Bertè