MESSINA

Un arresto per spaccio

A finire in manette il 34enne Nicola Rizzitano

Un arresto per spaccio

E’ di un arresto per spaccio di stupefacenti e di tre giovani segnalati in Prefettura quali assuntori di stupefacenti, il bilancio di distinte attività di contrasto allo spaccio e al consumo di droga condotte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile nei giorni scorsi nelle aree più sensibili della città.
Ad essere tratto in arresto è stato Nicola RIZZITANO, 34/enne messinese noto alle forze dell’ordine in quanto gravato dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel Comune di Messina. Il giovane, nella serata del 27 giugno, è stato sorpreso dai Carabinieri nel rione di Camaro S. Luigi innanzi alla propria abitazione, nelle cui immediate vicinanze è stato rinvenuto un bilancino di precisione e circa 7 grammi di marijuana divisa in ciuffetti.
Tratto in arresto dai Carabinieri, il RIZZITANO è giudicato per direttissima nella mattinata del 28 giugno dal Tribunale di Messina in composizione collegiale, che, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto nei confronti del RIZZITANO la misura della custodia cautelare in carcere. E' stato così condotto presso il Carcere di Messina Gazzi a disposizione dell’A.G..
Nel corso di altra attività sono stati poi individuati tre giovani messinesi, di età compresa tra i 17 e i 33 anni, in possesso di stupefacenti per uso personale. I treno era in possesso, complessivamente, di circa 3 grammi di marijuana.Per loro è scattata la segnalazione alla Prefettura di Messina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Il Messina torna al Celeste

Il Messina torna al Celeste

di Antonio Sangiorgi