Messina

Amam, nuova acqua contro la siccità

Notizia del giorno è che sarà ripristinata entro agosto il tratto di Alì della condotta dell'Alcantara, gestita da Sicilia acque, che diventerebbe un'alternativa fondamentale in caso di emergenza

Amam, nuova acqua contro la siccità

La mattinata è iniziata con una buona notizia. A darla, al presidente Amam Leonardo Termini, l'ing.Albani di Sicilia Acque che ha annunciato che ad agosto saranno conclusi i lavori della tratta di contrada Scoppo ad Alì relativi all'acquedotto dell'Alcantara. Si tratta di una valida alternativa a pagamento da utilizzare in caso di emergenza idrica. Sul fronte Calatabiano i lavori di posa della nuova condotta inizieranno ad agosto.   Maggiori problemi invece a Forza D'Agrò i cui lavori di messa in sicurezza   non fanno parte del piano degli interventi inseriti nel Patto per il Sud. Da qui l'immediato intervento del Sindaco Accorinti e dell'assessore De Cola presso la Regione. I fondi per il consolidamento della collina sono assicurati, hanno spiegato, però da un altro capitolo, un milione proverranno dalla regione, 500 mila euro li metterà l'Amam. Una corsa contro il tempo prima dell'arrivo dell'inverno e di possibili nuovi smottamenti. Intanto il direttore Amam Cipollini ha illustrato gli orari dell'erogazione idrica estiva che sarà  possibile visionare sul sito dell'Amam e che saranno aggiornati settimanalmente. Al momento arrivano in città 700 lt al secondo da Fiumefreddo, 175 dalla Santissima e 150 da altri pozzi e sorgenti. Un totale tra i 900 e i 1000 lt che quando si aprirà Calatabiano arriveranno a 1200. Si lavora anche sul 25/30% in meno dovuto alla perdite, soprattutto della rete terziaria, sui rischi inquinamento ambientale e sulla pulizia della linea tranviaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi