MESSINA

Lavori sulle strade

Da domani lavori per il rifacimento dell'asfalto nell'area della strada panoramica. Si comincia prima dalla zona nord e saranno eliminate le radici affioranti. Novità anche per la strada arginale del san Filippo e per il parcheggio di via La Farina, che per qualche tempo potrebbe restare chiuso

Lavori sulle strade

Dopo la pioggia di interventi in attesa del giro d'italia arrivano quelli dell'estate per Messina. Dei circa 4 milioni di euro destinati nel 2016 al rifacimento del manto stradale, una parte significativa, quasi un milione è destinato all'asse circonvallazione-Panoramica dello Stretto.
Si tratta di interventi obbligati per la eliminazione dei dossi creati dalle radici affioranti che tanto fastidio arrecano agli automobilisti e tanti rischi fanno correre a chi viaggia su due ruote.
Dopo la buona esperienza del viale Principe Umberto, la stessa tecnica per la gestione del problema è stata scelta anche per altre parti della città.
A cominciare dalla strada panoramica- quella di competenza del comune – dove i lavori inizieranno domani.
Una parte della carreggiata è già stata delimitata con le strisce gialle ma i lavori potrebbero portare, in alcuni tratti, a dei rallentamenti del traffico che per ora è sulla direttrice spiagge-casa.
Si comincerà dalla parte più a nord della panoramica, per intenderci quella più vicina alla Galleria Bosurgi. Attorno agli alberi nascerà il solito mattonellato poroso che consentirà, dove possibile, un parcheggio ben distinto e alla radici di non dover tornare in superfice per cercare acqua.
Saranno investiti circa 400.000 euro e i lavor dureranno 6 mesi.
Sul tratto della Circonvallazione, invece, è in corso l'apertura delle 405 buste arrivate per la gara d'appalto. A fine estate potrebbero partire i lavori che invece inizieranno dal viale Italia.
Spostiamoci a Sud, dove è questione di giorni la riapertura al traffico della strada arginale del torrente San Filippo. Anche i lavori di bitumazione sono conclusi ed ora il Comune deve solo posizionare un palo dell'illuminazione e un tombino. Prima del concerto di Tiziano Ferro, l'otto luglio, la strada tornerà disponibile dopo 10 anni.
Infine, sempre ai primi di luglio inizierà il trasferimento del parcheggio modulare mai utilizzato del san filippo. Troverà posto, entro la fine dell'estate, in via la farina dove saranno raddoppiati i posti a disposizione nel cosidetto fosso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi