Incendi

Focolai in città
ed in provincia

Il più esteso è divampato stamattina a Piraino. Le fiamme hanno raggiunto un fronte ragguardevole. Brucia sterpaglia e macchia mediterranea a Faro superiore, a Casabianca nei pressi del metanodotto dove la situazione è tenuta costantemente sotto controllo. Il fuoco non ha risparmiato i colli san Rizzo

incendio

Giornata ancora impegnativa per Vigili del fuoco e Forestale. Numerosi  incendi in città e provincia stanno impegnando i vigili del fuoco e la forestale. Tutte le squadre disponibili sono al lavorio. I pompieri hanno dovuto chiudere anche il distaccamento del Porto utilizzando gli uomini nelle operazioni di spegnimento degli incendi.  Il più esteso è divampato stamattina a Piraino. Le fiamme hanno già raggiunto un fronte ragguardevole . Il fuoco ha avvolto diversi ettari di macchia mediterranea  avvicinandosi minacciosamente ad alcune abitazioni. Sul posto hanno lavorato due squadre di vigili del fuoco e una della forestale. In provincia un altro incendio di vaste dimensioni è divampato nel pomeriggio a Montalbano, mentre stamattina le fiamme hanno distrutto due ettari di uliveto a Lipari in località S. Calogero, vicino lo stabilimento termale. Molto lavoro per i pompieri in servizio presso la Caserma Bevacqua e negli altri distaccamenti. Soprattutto nel primo pomeriggio quando la temperatura ha toccato punte di circa 36/37 gradi numerosi gli incendi che si sono sviluppati nei villaggi. Brucia sterpaglia e macchia mediterranea a Faro superiore, a Casabianca nei pressi del metanodotto dove la situazione è tenuta costantemente sotto controllo. Il fuoco non ha risparmiato i colli san Rizzo. Focolai a Salice e a Monte Chiarino dove le fiamme in mattinata hanno dato vita ad un notevole incendio. La forestale ha potuto impiegare solo uno dei due canadair che ha in dotazione, l’altro è rimasto fermo per un guasto. Un solo mezzo però è risultato insufficiente per intervenire in un territorio così vasto. E’ stato quindi impiegato anche un elicottero, ma il lavoro che aspetta i vigili e la forestatel è ancora tanto. Domato intanto l’incendio che stamattina ha interessato Forte Pietruzza nella collinetta alle spalle del complesso Messina due. Le autobotti dei pompieri hanno avuto qualche difficoltà a raggiungere la zona per via delle strade strette ma sono riusciti comunque ad intervenire. Altri piccoli roghi segnaliti a Pace, Curcuraci, sulla Panoramica ed a Tremonti. Le fiamme non hanno risparmiato la zona sud. Vigili del fuoco e forestale sono al lavoro anche a Larderia e a Scaletta Zanclea dove ieri sera un incendio ha distrutto diversi ettari di macchia mediterranea. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Referendum: alle 12  ha votato il 16,8%, ma con disagi

A Messina il No al 70%

di Domenico Bertè