MESSINA

Torre Faro, via alla rimodulazione viaria

Provvedimenti in vigore da domani

Torre Faro, via alla rimodulazione viaria

È arrivata l’estate. Quando iniziano le novità viarie nell’area di Torre Faro, vuol dire che la stagione dei bagni e della tintarella è entrata nel vivo.

Parte domani, e si concluderà il 3 settembre, la consueta rimodulazione della sosta, che diventa a pagamento, in tutta la zona all’ombra del Pilone. Inoltre arrivano anche le novità nei sensi di marcia che rendono in un circuito monodirezionale il tour delle spiagge. A fronte di 2 euro l’ora di costo della sosta, sarà aperto il parcheggio “Torri Morandi”, una valvola di sfogo preziosa e apprezzata dai bagnanti. Potrà ospitare fino a 400 auto e la novità dell’anno è che ci sarà una seconda entrata, poco prima di quella principale, di fatto, destinata ai residenti.

Sostare sarà gratuito per tutto il tempo che si vorrà. Chi invece vorrà usufruire della navetta Atm per poter raggiungere la zona delle spiagge, e risparmiarsi una camminata di un paio di centinaia di metri, potrà imbarcarsi, e con lui tutti i componenti dell’auto, al costo di 2 euro.

«Iniziamo domani, ma non saremo subito a regime, ovviamente - dice il vicesindaco Gaetano Cacciola. Pper i primi due o tre giorni servirà un poco di assestamento. Anche la navetta sarà per ora una sola, visto che non si attendono grandi flussi. Per i sabato e le domeniche di giugno, valuteremo. A luglio di certo, anche Atm sarà lì in forze».

Venerdì scorso si è svolto un sopralluogo in tutta l’area e, in particolar modo, nella zona del Lanternino. «Lì non potrà posteggiare nessuno - dice Cacciola - secondo le indicazioni della Capitaneria di Porto. Stiamo provvedendo alla chiusura integrale».

La tolleranza dei primi giorni scaturisce anche dal fatto che, solo ieri, la Sesta Circoscrizione ha potuto iniziare a consegnare e ricevere i moduli per l’ottenimento del pass per i residenti. «Abbiamo già ricevuto circa 60 istanze - spiega il presidente della Circoscrizione Orazio Laganà - l’anno scorso furono 350 circa. Ma ancora non possiamo consegnare i pass ai residenti perché le domande devono essere verificate da Palazzo Zanca e i tagliandi preparati dal Dipartimento Mobilità Urbana».

È prevista una sola autorizzazione al posteggio in stalli blu per unità abitativa. Chi avesse una seconda auto può usufruire del parcheggio Torri Morandi. Saranno gli ausiliari del traffico a verificare pass e gratta e sosta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi