MESSINA

Attesa per apertura svincolo Giostra

L'inaugurazione prevista il 15 luglio. Tanti quelli che lo utilizzeranno per dirigersi verso la zona nord della città. Ci vorrà del tempo per i mezzi che invece provengono da Palermo, ma c'è già chi pregusta un escamotage all'uscita di Boccetta

viadotto ritiro

Accadrà a partire dal 15 luglio ciò che tecnicamente poteva già accadere dal maggio del 2013, quando gli scivoli, a Giostra, furono aperti solo in entrata. Non fosse subentrato il problema di stabilità del viadotto Ritiro e la sua parziale percorribilità, la soluzione individuata dall'Anas ai tempi della precedente amministrazione, era sempre quella del giunto di collegamento con lo svincolo di uscita già realizzato al pari quello di entrata. Il Genio Civile bocciò allora l'interazione stabile tra le due arterie e quindi non se ne fece nulla. Adesso con i lavori di messa in sicurezza avviati, e con gli stessi scivoli che dovranno presto fungere da by pass per evitare di paralizzare il traffico con la chiusura totale della carreggiata sud-nord del viadotto che dovrà essere smontato, la soluzione del giunto è quella adottata fino a quando il passaggio tra la tangenziale e lo svincolo potrà avvenire all'altezza del terrapieno situato in prossimità della piazzola di sosta “Trapani”. In pratica, che è poi quanto interessa maggiormente all'utenza, si potrà iniziare, da metà del mese prossimo, a sfruttare l'uscita di S. Michele. L'Anas sta infatti ultimando il tratto finale che immette sul viale Giostra. Ricade nell'area che per anni è stata il quartier generale della direzione lavori e dell'impresa Ricciardello che a partire da metà degli anni 2000 ha impresso l'accelerazione decisiva per la realizzazione dell'importante infrastruttura. Potranno servirsi del nuovo svincolo i mezzi provenienti da Catania. Quelli diretti, quindi, nella zona nord della città, potranno evitare di imbucarsi nel traffico cittadino che di conseguenza ne godrà i benefici. Un motivo in più, adesso, per realizzare quei correttivi viari che già da tempo sono indispensabili nell'ampio tratto di Viale Giostra che all'altezza dello svincolo di S. Michele convoglia una consistente quantità di mezzi. Per evitare incidenti come quelli che si sono già verificati, una rotatoria si rende indispensabile per meglio disciplinare il traffico tra i mezzi da e per la tangenziale e quelli da e per i villaggi collinari. Altro problema viario che potrebbe essere risolto con qualche accorgimento prima ancora che si verifichi, è quello che deriverà dai mezzi che, provenienti da Palermo, non essendo ancora concluso lo scivolo per Giostra, utilizzeranno l'uscita di Boccetta per poi rientrare in tangenziale e dirigersi verso lo svincolo che sarà inaugurato il 15 luglio.

Commenti all'articolo

  • erick

    11 Luglio 2017 - 15:03

    Cosa si intende per "metà degli anni 2000"?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi