messina

Salta il trasferimento del “Seguenza”

Le 18 classi del Liceo da collocare all'ex Iai di via S. Paolo, di proprietà dell'ex Provincia. Il progetto è pronto, ma ci sono complicazioni nell’iter di finanziamento.

Salta il trasferimento del “Seguenza”

A febbraio scorso la soluzione era cosa fatta, o almeno così sembrava: le 18 classi del liceo Seguenza “distaccate” a Cristo Re con due laboratori al costo di circa 160.000 euro l’anno, trovavano nell’ex Iai di via San Paolo, edificio di proprietà dell’ex Provincia, una sede non solo adeguata ma anche e soprattutto gratuita per le casse dissanguate di Palazzo dei leoni. Peraltro l’attuale “Città Metropolitana” si trova ormai sempre più – salvo novità dell’ultima ora – nelle condizioni che precedono di poco, molto poco, la dichiarazione di dissesto finanziario.

Cos’è accaduto dunque? Com’è possibile che quella ragionevole soluzione, trovata dal commissario Romano e dal sindaco Accorinti, di concerto con la dirigente scolastica Lilia Leonardi, sia già naufragata per la data dell’1 settembre? È accaduto che gli uffici di Palazzo dei leoni hanno redatto il progetto esecutivo che serviva per adeguare i locali distribuiti su due piani dell’ex Iai alle necessità di un liceo, ed hanno ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza. Ma, una volta messo tutto nero su bianco, gli stessi uffici si sono bloccati, da febbraio, per le complicazioni insorte nell’iter di finanziamento.

L'articolo completo nell'edizione in edicola oggi della Gazzetta del Sud

Acquista la copia digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Via dei Mille, rubate 15 piantine

Via dei Mille, rubate 15 piantine

di Maurizio Licordari

De Luca, ecco le querele

De Luca, ecco le querele

di Maurizio Licordari