messina

Gambizzazione villaggio Matteotti, arrestato un 39enne

In manette Giacomo Santamaria, accusato di tentato omicidio. Sarebbe stato lui a sparare sabato sera a un uomo all'Annunziata.

Gambizzato al Villaggio Matteotti

Foto A. Villari

Sono bastate meno di 24 ore alla Squadra Mobile per risolvere il caso del ferimento del villaggio Matteotti dove sabato sera un 48enne è stato gambizzato con due colpi di pistola. A sparargli sarebbe stato Giacomo Santamaria, messinese di 39 anni, numerosi precedenti per estorsione, rapina e lesioni. Le indagini si sono subito indirizzate verso Santamaria e nella sua abitazione i poliziotti hanno sequestrato una pistola, probabilmente quella utilizzata per compiere l'agguato, un fucile a canne mozze e munizioni nascoste in terrazza e gli indumenti indossati sabato sera così come mostrato dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di una vicina farmacia. Santamaria è stato rinchiuso nel carcere di Gazzi per rispondere di tentato omicidio.

Ancora tutto da chiarire invece il movente. La dinamica del ferimento fa pensare ad una vendetta. Il 48enne intonro alle 23 è uscito da casa, in tuta e ciabatte per buttare la spazzatura quando dall'oscurità è spuntato l'uomo che ha sparato due volte ferendolo al femore e ad una caviglia. Il malvivente è poi salito su una motocicletta fuggendo in direzione dell'Annunziata alta. Non è escluso comunque che i due avessero un appuntamento magari per chiarire una situazione scabrosa che si era venuta a creare e che Santamaria avesse sparato al culmine della discussione. Certo l'uomo si è preso anche dei rischi vista la vicinanza col commissariato Nord e con un'area giochi a quell'ora ancora piena di bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi